In Evidenza

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

e-mail certificata:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 0881/636571 –  Fax 0881/330399

Codici Meccanografici

Foggia: fgps040004 – Accadia: fgps040015

Codice Univoco Fattura Elettronica: UF9Z23

Codice Fiscale: 80031370713

I versamenti dovranno essere eseguiti mediante bollettino postale o accredito bancario intestato a Liceo Guglielmo Marconi Foggia utilizzando i seguenti codici:

C/C Postale: 10071710 – Codice IBAN: IT 23 K 07601 15700 000010071710

CONTATTI

Raccontare la cultura tecnica e specialistica al femminile per promuovere settori dell’eccellenza italiana considerati storicamente maschili. È quanto faranno 20 ragazze in un viaggio, dal 25 al 29 aprile, a bordo del Frecciarossa 1000; tra esse vi è anche la studentessa  foggiana Alessandra Del Tito, 5 B del liceo scientifico “G.Marconi” di Foggia. Del Tito è stata selezionata fra circa 1500 ragazze iscritte a istituti di scuola secondaria superiore di tutta Italia, che si sono distinte per passione, curiosità, attitudine verso le discipline tecniche. Ogni studentessa rappresenterà una regione e Del Tito è stata scelta per la Puglia.

Un’iniziativa dal titolo “Girls in motion – protagoniste del cambiamento”, promossa da Women in motion, il “network della presidenti”, nato nel 2016 per iniziativa di Fondazione Marisa Bellisario, Ferrovie dello Stato, Rfi, Eni, Acea, Ania, Enel, Terna, Aidda, Amarelli e Poste Italiane. Obiettivo: promuovere la carriera delle donne nelle aree tecniche. Le ragazze che si iscrivono agli Istituti tecnici o alle Facoltà Tecnico-scientifiche sfiorano il 20% (Istat); il 60,3% delle ragazze pensa che nelle aree tecniche ci siano poche donne a causa di stereotipi sociali e culturali (Indagine Fs); il 55% delle giovani ragazze afferma di non avere sufficienti modelli femminili a cui ispirarsi (Almalaurea 2015).

L’idea di “Girls in motion” è far raccontare da alcune ragazze impianti operativi simbolo delle eccellenza tecnica di aziende guidate da donne: impianti di manutenzione, sale operative, cantieri, officine, persino una piattaforma petrolifera. Le ragazze racconteranno la loro esperienza di viaggio con testi, immagini, video sulla pagina Facebook di WIM – Women in motion per incentivare lo studio, e poi il lavoro, nelle cosiddette STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics).

Alessandra Del Tito è stata scelta con un colloquio; hanno convinto i risultati brillanti della sua carriera scolastica, la sua intraprendenza, il suo modo di essere spigliata e comunicativa, ma soprattutto la sua determinazione nell’intraprendere gli studi scientifici: chimica, matematica, fisica le sue materie preferite. La passione per queste discipline l’ha portata ai laboratori interattivi del Cern di Ginevra, lo scorso ottobre, con il progetto promosso dal Dipartimento di Matematica e Fisica del Liceo “G.Marconi”. Dopo la maturità la sua scelta si orienterà su corsi di laurea di tipo ingegneristico. E poi la passione per le lingue; all’attivo una esperienza di studio in Irlanda con il progetto Intercultura. L’interesse per lo sport, soprattutto la pallacanestro, anche questo nato e coltivato al liceo “Marconi”, con il progetto “Scuola...basket”.

Cosa si aspetta da questa nuova esperienza? “Osservare più da vicino l’eccellenza tecnica italiana, approfondendone i diversi ruoli presenti e ancora poco conosciuti – afferma Alessandra – Il mio contributo consiste nel cercare di portare nelle aziende una visione fresca, giovane, creativa e social che possa rappresentare il tramite tra le industrie visitate e coloro che da casa condividono la mia esperienza documentata da descrizioni e fotografie”.

dz